Virtual Nutritional Clinic

CHI SIAMO

Siamo una healthcare company che si occupa di  terapie nutrizionali, elaborazione di diete personalizzate e cura della salute, utilizzando nostri protocolli dietetici, validati negli anni su oltre 30.000 pazienti, e prodotti, frutto della nostra ricerca, 100% naturali che rispettano l’organismo e l’ambiente.

Oggi siamo in grado, grazie ad una piattaforma informatica estremamente evoluta, di visitare a distanza i pazienti di tutto il mondo valutandone la storia anamnestica, la situazione nutrizionale, le patologie in atto, la loro sintomatologia, gli esami di laboratorio, gli esami diagnostici significativi, e di elaborare piani nutrizionali personalizzati monitorando quotidianamente i pazienti, con il supporto di nutrizionisti qualificati esperti nelle diete chetogeniche coordinati dal professore Castaldo.

LA NOSTRA PROPOSTA

La Dieta Oloproteica®, il metodo del Prof. Giuseppe Castaldo. E’ al centro del nostro progetto. Un metodo efficace, sicuro, testato per la sua assoluta serietà e scientificità in oltre 20 anni di esperienza clinica e in grado di contrastare l’insulino-resistenza,  combattere le adiposità generalizzate e localizzate, prevenire e curare le patologie infiammatorie e cronico-degenerative. Dieta Oloproteica® è sinonimo anche di “Liposuzione alimentare” proprio per il suo importante effetto di riduzione delle adiposità localizzate e di netto rimodellamento della silhouette con miglioramento del macro e microcircolo.

CASI DI RIFERIMENTO DI PROF. DR. GIUSEPPE CASTALDO

Il Caso di Rossella

Uno dei casi di riferimento nella storia dei casi studio del professor Castaldo gli ha fatto cambiare i protocolli 10 anni fa.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO

All’epoca Rossella aveva 22 anni, era una studentessa e, oltre all’obesità, aveva anche una forma aggressiva di irsutismo, una condizione che si manifesta attraverso l’eccessiva peluria, sia sul corpo che sul viso. Le era stata diagnosticata la sindrome dell’ovaio policistico e, fino al raggiungimento del Prof. Castaldo, aveva cercato di farsi curare con tutti i metodi possibili all’epoca, proposti da diversi specialisti, ma senza successo.

Il medico che alla fine l’ha mandata dal Prof.Dr. Castaldo, è stato uno di quelli che ne ha criticato il lavoro e la metodologia, ma dopo 2 anni in cui ha cercato di curare la paziente senza risultati, ha comunque consigliato di provare, come ultima risorsa. variante, il protocollo dell’insegnante. Alla prima visita, Rossella pesava 95 kg ad un’altezza di 1,65 m. L’insegnante ha scoperto che era una persona molto disciplinata e rigorosa che faceva sport regolarmente. Inizia il protocollo della dieta oloproteica, che a quel tempo era organizzata in cicli di 21 giorni.

Il suo programma è durato 1 anno e prevedeva 6 cicli di dieta oloproteica, e alla fine della terapia dietetica Rossella è riuscita a perdere 30 kg, ei peli in eccesso sono scomparsi completamente. Il professor Castaldo considera il caso di Rossella come un caso che rimane una tappa importante della sua carriera, perché ha portato la sua ricerca ad un altro livello. Questo caso lo ha aiutato a comprendere meglio l’importanza della proteina di trasporto degli ormoni sessuali.

Il professor Castaldo è rimasto in contatto nel tempo con Rossella, che ha sentito che incontrarlo ha cambiato completamente la sua vita. Oggi Rossella ha una vita piena, è sposata e ha un figlio.

Il Caso di Caterina

Un altro caso incredibile, soprattutto in termini di patologie sviluppate, è quello di Caterina, una giovane adolescente di soli 18 anni.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO

Non necessariamente sovrappeso, ma affetta da una sindrome particolare, che nemmeno il professor Castaldo conosceva molto bene. Poi, Caterina aveva bisogno di perdere solo qualche chilo, ma il motivo per cui i suoi genitori vennero dall’insegnante con lei era la sindrome POTS, nota come sindrome da tachicardia posturale ortostatica. Questa condizione ha causato un aumento innaturale del polso, fino a 140, quando era in piedi, generando nel tempo altre patologie.

La professoressa Castaldo ha analizzato la storia dei test e ha notato che hanno avuto un’evoluzione migliore in un momento in cui la paziente era stata in Vietnam, dove la sua dieta aveva alcune caratteristiche, essendo incentrata principalmente su pesce, verdure e riso. Il professore notò che era stato anche da illustri medici in varie parti del mondo, specialisti della sindrome POTS, che avevano prescritto varie terapie, la maggior parte a base di cortisone, ma non erano state efficaci. Alla prima visita il professore ha notato che la paziente mostrava evidenti segni di flatulenza, con gonfiore nella zona addominale, condizione che generalmente accentua la tachicardia, soprattutto in questo caso.

Quando un paziente soffre di flatulenza o reflusso esofageo, uno stomaco gonfio dà un impulso nervoso tra l’intestino e il cuore, che crea un’eccitazione cardiaca. Questo porta ad un aumento incontrollato della frequenza cardiaca o, peggio ancora, come nel caso del nostro paziente, a extrasistoli. Così, l’insegnante ha creato un protocollo adattato per Caterina, che prevedeva una dieta senza zucchero e un trattamento con integratori a base di sostanze antinfiammatorie naturali, come acido caprilico, chiodi di garofano, origano. Dopo 3 mesi di cura, Caterina è stata dichiarata completamente guarita, il suo polso era ormai costante a un livello normale, tra i 70-74, e si è sentita rinata. In questo caso, i problemi non erano legati all’eccesso di grasso, ma a una vecchia disbiosi intestinale, un’infiammazione dell’intestino che si era instaurata a causa di cambiamenti nella flora microbica.

Seguendo la storia medica, il professor Castaldo aveva notato che il paziente era stato a lungo in trattamento con antibiotici e cortisone, presentando in passato malformazioni ossee che richiedevano diversi interventi chirurgici. Così, gli antibiotici e il cortisone assunti a lungo termine, hanno influenzato e modificato completamente la sua flora, creando il contesto favorevole alla comparsa della disbiosi. Poiché il professore ha un grande interesse per questo argomento e la disbiosi intestinale è uno dei campi fondamentali della sua ricerca, ha potuto formulare un piano personalizzato ed efficace, con risultati eccezionali in breve tempo. In questo caso era essenziale una dieta agglomerata prolungata, facilitando il drenaggio e il ripristino dell’intestino.

Va notato che l’inflazione a livello intestinale produce anche altri sintomi aggravanti, come depressione, aumento della sensibilità al dolore, dolore diffuso nel corpo, stanchezza cronica, insonnia, problemi di memoria, che a lungo andare possono portare a patologie più difficili da trattare.

Il Caso di Donatella

Un altro caso di riferimento è il caso di Donatella, paziente di 42 anni arrivata dal professor Castaldo per desiderio di dimagrire.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO

Presentandosi con obesità di grado 2. Alla prima visita, però, il professore ha notato anche i sintomi di una patologia di cui parlava e documentava molto, ma raramente l’aveva riscontrata, ovvero la sindrome da idrosadenite.

L’idrosadenite è l’infiammazione di una ghiandola sudoripare nella regione ascellare o inguinale, che porta ad un’eccessiva sudorazione, ma anche un forte odore specifico, difficile da eliminare. Le terapie dermatologiche eseguite sono spesso dolorose e possono portare alla formazione di ulcere e cicatrici sulla pelle. Analizzando l’anamnesi della paziente, ha notato che era figlia di alcuni pazienti diabetici, essendo anche resistente all’insulina. Così ha scoperto da Donatella che ha dedicato metà della sua vita camminando per l’Italia in lungo e in largo, a decine di specialisti, senza alcun risultato.

Per 20 anni ha cercato soluzioni al suo problema, che era arrivato a condizionare tanto la sua qualità di vita, fino al completo annullamento della sua vita sessuale, anno dopo anno. È iniziato il trattamento con la dieta Holoprotein e dopo 2 mesi l’idrosadenite è migliorata visibilmente, dopo 4 mesi è stato osservato un miglioramento dell’80% e dopo 6 mesi la patologia è stata completamente guarita e il paziente ha perso 20 kg. Seguendo l’evoluzione nel tempo, Donatella è riuscita a mantenere il risultato nel lungo periodo.

Quando il grasso addominale diminuisce, i meccanismi a livello digestivo si equilibrano e si verifica un reset metabolico, che permette all’organismo di curare le cause di patologie complesse.

Aree Terapeutiche

PATOLOGIE AFFRONTATE

  • Estetica: Adiposità localizzate, PERS (Inestetismi della cellulite), Inestetismi cutanei, Acne. Psoriasi
  • Metabolica: Diabete di tipo 2, Dislipidemia, Patologie cardiovascolari, Sindrome metabolica e complicanze cardiovascolari, riduzione dell’infiammazione sistemica
  • Patologie legate al peso: Obesità/Sovrappeso, Diete funzionali alla perdita di peso, Necessità di perdita rapida di peso, Mantenimento massa magra.
  • Patologie infiammatorie reumatologiche: Fibromialgia, Malattie del connettivo
  • Patologie gastrointestinali: meteorismo, esofagite da reflusso, colon irritabile,  leaky gut syndrome.
  • Patologie respiratorie: OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome), Russamento
  • Patologie dermatologiche: Psoriasi, Idrosadenite, Acne
  • Patologie oncologiche: Prevenzione delle patologie tumorali correlate all’insulino-resistenza (cancro al seno e della prostata).
  • Ginecologica: Squilibri ormonali femminili, Menopausa, climaterio, Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), Endometriosi, Dismenorrea, Fertilità e PMA, Candida vaginale
  • Neurologica: Cefalee primarie, Patologie neurodegenerative, Epilessia
  • Sport: Diete per lo sviluppo della forza muscolare, Diete per l’atleta, Sport Nutrition

 

COME SI SVOLGE LA NOSTRA VISITA

La Cronos Diet assiste ogni giorno pazienti in tutto il mondo offrendo assistenza e consulenza sanitaria in campo nutrizionale sulla sua piattaforma virtuale. Il Prof. Giuseppe Castaldo e il suo team di nutrizionisti prenderanno in carico il paziente seguendolo con accuratezza, attenzione e precisone sia durante la visita che durante l’attuazione della terapia nutrizionale.

SEGUI I PASSI PER PRENOTARE LA TUA VISITA

Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.